iniziare-una-dieta
Iniziare una dieta: dove sbagli e cosa correggere!
17 Aprile 2019
Diabete conseguenze psicologiche
Diabete conseguenze psicologiche ed emozioni
24 Aprile 2019
Mostra tutto

Diabete effetti psicologici e vissuti emotivi

diabete effetti psicologici

diabete effetti psicologici

 

diabete effetti psicologici

diabete effetti psicologici

Diabete effetti psicologici e vissuti emotivi

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata da un’elevata quantità di glucosio nel sangue delle persone che ne sono affette. Questo fenomeno è dovuto essenzialmente ad una carenza (assoluta o relativa) di insulina, nell’organismo umano. L’insulina è l’ormone responsabile della diminuzione della concentrazione di glucosio nel sangue.

Dal greco diabètes sta ad indicare il “passare attraverso” con riferimento ad alcuni dei sintomi più fastidiosi di questa malattia: abbondante ingestione di cibo e acqua alla quale consegue una copiosa produzione di urina.

Le sue diverse forme possono colpire adulti, bambini o anche donne incinte: insomma è davvero una malattia estremamente varia e difficile da affrontare.

Diabete: alcuni dati

In Italia (dati ISTAT, 2016) le persone colpite da diabete sono circa 3 milioni e 200mila, pari a circa il 5,3% della popolazione (in linea con la percentuale media europea). La salute di queste persone è a rischio poiché circa il 64% di loro conduce una vita del tutto sedentaria e più di un quarto dei diabetici italiani è obeso.

Diabete effetti psicologici e vissuti emotivi

Questo complicato quadro clinico porta con sé inevitabilmente un ricco vissuto emotivo

Una persona alla quale viene diagnosticato il diabete, si scontra con una realtà difficile da affrontare che laE’ difficile entrare nella mentalità che vede una persona diabetica doversi quotidianamente occupare della propria salute. Ancora è importante imparare a seguire uno stile alimentare equilibrato e spesso (soprattutto quando colpisce i bambini) si è costretti a farsi carico precocemente delle proprie cure, imparando a proprie spese che se si  si sbaglia o ci si dimentica di effettuare l’insulina, si rischia di stare veramente male.

Diabete effetti psicologici: quali sono le emozioni provate da un diabetico?

Rabbia

La rabbia è un’emozione primordiale che deriva dall’istinto di difendersi per sopravvivere nell’ambiente in cui ci si trova e ha una funzione adattiva (fonte).

La rabbia genera conseguenze fisiologiche non indifferenti, prime fra tutte l’aumento di zuccheri nel sangue (difficile da gestire per i diabetici), aumento della frequenza cardiaca e conseguentemente della pressione sanguigna.

Oltre a creare condizioni sfavorevoli al quieto vivere dell’individuo malato, la rabbia (che è importante precisare che l’emozione della rabbia, è una risposta emotiva  normale e naturale), se non viene gestita correttamente, può portare l’individuo a “ricercare la propria libertà nell’atto di non seguire la cura (soprattutto nel periodo di ribellione adolescenziale).

Diabete effetti psicologici e vissuti emotivi: ansia

L’ ansia è l’emozione provata di fronte a una sensazione di minaccia reale (es. minaccia alla persona) o figurata (es. minaccia all’autostima). È una risposta normale e innata di attivazione, caratterizzata da un aumento della vigilanza e dell’attenzione che ha l’obiettivo di prepararci ad affrontare il pericolo percepito predisponendoci a una risposta di attacco o fuga (fonte)

Le persone con diabete possono sperimentare vissuti di ansia rispetto al timore di stare male (ad esempio paura di avere una crisi ipo-glicemica durante la guida o mentre si ci prende cura dei propri figli). 

Alcuni sintomi dell’ansia sono

  • Palpitazioni
  • Tremori
  • Respiro accelerato
  • Pianto e facili irritabilità.

Un’eccessiva preoccupazione rispetto all’impatto che può esercitare la malattia nella propria vita, può condurre anche ad ansia sociale.

Alcuni sintomi dell’ansia ansia sociale includono:

Avere paura di lasciare la casa o il luogo di conforto
Ansia di stare attorno a persone, conosciute o estranee
Evitamento delle situazioni e delle relazioni sociali

Il supporto psicologico nel diabete

Sono numerose le ricerche che testimoniano l’importanza del supporto psicologico al paziente diabetico, il quale, attraverso un percorso ad hoc, può ricavarne sollievo e un migliore controllo glicemico.

Gli obiettivi della consulenza psicologica alimentare contro il diabete puntano a:

  • migliorare l’aderenza al regime farmacologico e alimentare;
  • promuovere comportamenti finalizzati ad acquisre strategie di coping sane (ad esempio regime alimentare equilibrato, esercizio fisico ecc…);
  • ridurre i comportamenti a rischio (ad esempio, il fumo, l’assunzione di grassi ecc…);
  • migliorare il funzionamento socio-familiare della persona diabetica, soffermandosi sulla gestione degli aspetti comunicativi e sul potenziamento delle abilità sociali necessarie per il mantenimento di una buona qualità di vita;
  • fornire un sostegno al sofferenza psicologica sottesa alla malattia.

Per i pazienti diabetici con problemi psicologici:

  • Valutare e trattare problemi psicologici, in particolare la depressione, l’ansia e problemi alimentari;
  • prendere consapevolezza delle emozioni negative connesse alla malattia, aiutare la persona a sentirsi responsabile delle sue scelte di vita (alimentari e non solo).

Seguimi:

Dott.ssa Simona Lauri

Psicologa, Psicoterapeuta e Coach Alimentare at Benessere Pratico
Ideatrice del Training Alimentare Integrato, offre aiuto a chi è in lotta col cibo a ritrovare l’equilibrio.
Seguimi:

Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 100% 0%


Richiedi un colloquio

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR.

Dott.ssa Simona Lauri
Dott.ssa Simona Lauri
Psicologa, Psicoterapeuta e Coach Alimentare