Contare le calorie: 4 motivi per smettere
20 Marzo 2019
Fame nervosa come fermarla
Fame nervosa come fermarla con la lista dei desideri
27 Marzo 2019
Mostra tutto

Non sentirsi mai sazi: l’influenza delle parole su ciò che mangiamo

non-sentirsi-mai-sazi

non-sentirsi-mai-sazi

non-sentirsi-mai-sazi

non-sentirsi-mai-sazi

Non sentirsi mai sazi: l’influenza delle parole su ciò che mangiamo

Ecco un “breve quiz”, utile per riflettere sull’impatto che le parole innescano sulle nostre scelte alimentari.

Immaginate di stare per acquistare uno snack. Sul pacchetto dello spuntino, è indicata una delle quattro parole. Quale tra queste secondo voi, vi indurrà a mangiare di più?

A) Salutare

B) Nutriente e sostanzioso

C) Goloso e gustoso

D) Spezza-fame

Secondo un recente studio, le persone tendono a mangiare di più quando il cibo è etichettato come “sano”.

Come mai?

E’ possibile che, inconsapevolmente, pensiamo che il cibo sano riempia di meno e quindi si è portati a mangiare altro al fine di compensare.

Al contrario, i soggetti che hanno mangiato cibo etichettato come nutriente non mangiano altro e questo potrebbe indicare che è la parola che più associamo al senso di sazietà.

All’interno della curiosa ricerca che ho riportato, sono state applicate anche delle ulteriori varianti: ad esempio, 50 studenti hanno ricevuto lo stesso identico biscotto, ad un gruppo è stato detto che il biscotto era “sano” e a un altro gruppo che era “nutriente”. Coloro che avevano mangiato il biscotto etichettato come “sano” ha dichiarato di sentirsi nuovamente affamato 45 minuti dopo aver mangiato, rispetto a chi pensava di avere mangiato un biscotto nutriente.

Sempre all’interno di questo studio, a 70 studenti sono stati dati popcorn descritti come “sani”, “golosi” o “nutrienti”. Gli studenti avevano la possibilità di chiedere fino a 10 bicchieri di pop-corn.

I ricercatori hanno scoperto che gli studenti che hanno ordinato più bicchieri  erano quelli a cui era stato detto che i pop-corn erano sani.

Coloro a cui era stato detto che i popcorn erano “nutrienti”, invece, hanno mangiato meno rispetto a quelli del gruppo “sano”, ma più di quelli del gruppo “golosi”.

Riflessione

Lo studio ha dimostrato come il linguaggio e il dialogo interiore, possano influenzare le nostre scelte alimentari.

Quando dobbiamo scegliere cosa mangiare, un “trucco” potrebbe essere quello di selezionare alimenti considerati per noi nutrienti e, soprattutto, potrebbe essere utile dire a noi stessi, che ciò che stiamo mangiando, è nutriente e in grado di riempirci al punto tale farci sentire sazi.

In generale, indipendentemente dal tipo di cibo che andremo a scegliere, è importante, essere “sintonizzati” con i nostri bisogni e il nostro stato emotivo. Ricordate, inoltre, di prestare attenzione a tutti quei cibi che vengono presentati come “sani”, quando in realtà non lo sono!

Come sempre, ciò che conta è: mangiare i cibi che più amate, in modo consapevole! Scopri il mio percorso di mindful eating, utile per imparare a mangiare consapevolmente

Seguimi:

VIDEOCORSO

FERMA LA FAME EMOTIVA

Ti sei mai trovato/a o tuttora ti trovi a vivere il cibo come una vera e propria ossessione al punto tale da trasformare il momento dei pasti in un “incubo”? O ancora, combatti con i chili in eccesso e per questo ingaggi vere e proprie lotte con la bilancia?

Il video corso “FERMA LA FAME EMOTIVA CON LA MINDFUL EATING” sarà in grado di offrirti una bussola per allineare le tue intenzioni con le tue azioni quotidiane.

SCOPRI DI PIU'



Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

0% 0% 0% 0% 0%


Richiedi un colloquio

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo GDPR.

    Dott.ssa Simona Lauri
    Dott.ssa Simona Lauri
    Psicologa, Psicoterapeuta e Coach Alimentare